Ghetto

Da Venicewiki, il wiki di Venezia

(Redirect da Ghetto Ebraico)
Il Ghetto è il quartiere degli ebrei a Venezia.

In questo stesso luogo vi erano delle antiche fonderie, ove si gettavano, ovvero si fondevano, armi. Il Getto, derivante dall'azione di rovesciamento della fonderia, sarebbe diventato "ghetto" per la pronuncia dura della "g" da parte degli ebrei di lingua tedesca che per primi risiedettero in Ghetto.
Una Legge, emanata dal Governo della Serenissima Repubblica, il 29 marzo 1516 sanciva la nascita a Venezia del primo Ghetto d'Europa, una zona cioè dove gli Ebrei dovevano abitare e dalla quale non potevano uscire dal tramonto all'alba.
Il Ghetto era chiuso da cancelli di ferro, controllati da guardie e tutt'oggi si possono vedere i segni dei cardini di quei portoni.
Agli Ebrei era permesso di esercitare solo alcune professioni: erano medici, inquanto erano i più preparati e abili essendo in grado distudiare testi scritti in arabo;
prestatori di denaro, perchè ai cattolici era vietato dalla loro religione;
mercanti e "strazzarioli", cioè venditori di stracci.
Il Ghetto continuò poi ad esistere come tale per oltre due secoli e mezzo, fino a quando cioè nel 1797 Napoleone ed i francesi conquistarono Venezia e finalmente lo aprirono eliminando definitivamente ogni cancello: gli Ebrei furono così liberi di andare a vivere in altre zone della città.

Questa voce è un abbozzo. Richiede di essere adeguatamente ampliata e migliorata. Modificala ora