Il restauro tessile del Teatro Bolshoi a Mosca. Le sete di Rubelli

Da Venicewiki, il wiki di Venezia

Cultura

Ateneo Veneto, Comitato di Venezia della Società Dante Alighieri
Il restauro tessile del Teatro Bolshoi a Mosca. Le sete di Rubelli

Relatore: Alessandro Favaretto Rubelli

Introduce: Mariolina Doria de Zuliani
La storia che racconta in questo incontro Alessandro Favaretto Rubelli è una storia veneziana di due secoli. Da cinque generazioni, in cinque continenti, la tradizione dei tessuti Rubelli affascina il mondo intero.
Anche uno dei maggiori teatri del mondo, il Bolshoi di Mosca, dopo il restauro ha scelto di “vestirsi” con le sete veneziane di Rubelli.
L’azienda veneziana ha spedito a Mosca oltre 12.000 metri tra damaschi, lampassi preziosi, broccatelli, velluti e tessuti tecnici per un progetto che è partito nel 2007: in una prima fase per i palchi, i parati e le tende, poi per l’imponente sipario del Bolshoi, che da solo ha richiesto un anno e mezzo di lavorazione. Con un disegno che cita gli elementi tipici dell’iconografia russa, sete preziose e l’impiego di filato d’oro puro.


Dal: 2012/11/23 al 2012/11/23
Orario: 17,30
Dove: Ateneo Veneto - Aula Magna