Luca Carlevarijs

Da Venicewiki, il wiki di Venezia

CARLEVARIJS LUCA (Udine, 20 gennaio 1663 - Venezia 12 febbraio 1730) Pittore Vedutista

Luca Carlevarijs viene da tutti considerato il padre del vedutismo veneziano.
Nato a Udine e arrivato giovanissimo a Venezia, verso la fine degli anni ottanta compie un viaggio d'istruzione a Roma dove studia le opere dei vedutisti nordici, in modo particolare Gaspar van Wittel, chiamato il Vanvitelli.
Alla fine del Seicento o agli esordi del secolo successivo risalgono le prime immagini di Venezia, che forse precedono di qualche anno la pubblicazione delle 104 incisioni delle Fabbriche e Vedute di Venezia edita nel 1703. Da allora la sua attività si fa assai intensa, riguardando, almeno nel secondo decennio, soprattutto immagini dei luoghi simbolo della città lagunare, rese vivaci dalla presenza di innumerevoli e variopinte macchiette caratterizzate dalla precisissima descrizione dei monumenti, spesso toccati da una luce rosata, che li avvolge e ne ammorbidisce i particolari.
Alla fine della sua vita, il successo del Carlevarijs è in parte oscurato dall’apparire del nuovo astro nascente del vedutismo veneziano, il Canaletto; Luca muore nel 1730, avendo cessato di dipingere già da qualche tempo, perché colpito da paralisi.