Pietro Lombardo

Da Venicewiki, il wiki di Venezia

PIETRO LOMBARDO (Corona 1435 ca. – Venezia 1515), Architetto e scultore

Probabilmente figlio d'arte (suo padre Martino forse esercitava già il mestiere di scalpellino e scultore) ebbe tre figli che presero il lavoro del padre e diventarono famosi nel loro e nel nostro tempo. Sono Tullio Lombardo, Giulio Lombardo e Antonio Lombardo.

Costruisce la Chiesa di Santa Maria dei Miracoli dal 1481 al 1489, di cui si ha una sua descrizione architettonica e scultore, nonché il relativo attiguo convento.
Nel 1485 disegnò il restauro della Cattedrale di Treviso, ma, malgrado le sculture fossero state eseguite nel suo laboratorio a San Samuele a Venezia e trasportate lungo il Sile fino a Treviso, non seguì personalmente la costruzione che parzialmente crollò. Successivamente riparò con un intervento che, questa volta, seguì personalmente.
Dal suo estro sono emerse le Tombe di Pietro e Giovanni Mocenigo nella Basilica dei Santi Giovanni e Paolo.
Ricostruisce la Torre dell'Orologio in Piazza San Marco e le case laterali;
Sovraintende ai lavori della Cappella Zen in Basilica di San Marco;
Tommaso Temanza nel suo Vite dei più celebri architetti e scultori attribuisce a Pietro anche il progetto del Fondaco dei Tedeschi, attribuzione questa sucessivamente messa in discussione.
Progetta la Chiesa di Santa Maria Mater Domini in collaborazione con Jacopo Sansovino che disegna la facciata;
Prende a cottimo con i figli e inizia la costruzione della Scuola Grande della Misericordia, progetto di Leopardi, che poi boicotta.

Ignota la data della sua morte a cui si fa riferimento con quella dello Scarpagnino.